TC - Il Prodotto

Utilizzo
Costituiscono il cuore dei convertitori di potenza in alta frequenza. Permettono di ottenere in uscita il livello di tensione e di corrente richiesti dall’applicazione, isolando galvanicamente l’utenza dalla rete, nel rispetto delle normative di sicurezza previste nei diversi ambiti applicativi.
La tensione di rete, di norma raddrizzata da un ponte a diodi e stabilizzata con un condensatore, alimenta il trasformatore con l’uso di interruttori elettronici che commutano a frequenze nel range delle decine o centinaia di kHz.
Caratteristiche
A seconda del tipo di applicazione, della potenza del sistema, delle tensioni e delle correnti nell’applicazione, delle condizioni ambientali, si possono scegliere differenti configurazioni circuitali del convertitore.
Le topologie più utilizzate sono flyback, forward, push-pull, per potenze fino a qualche centinaio di watt, half-bridge e full-bridge, soluzioni particolarmente idonee per range di potenza più elevati.

Sirio sviluppa e produce trasformatori per convertitori di piccola taglia, per potenze fino a circa 1 kW, e trasformatori di potenza, fino a circa 20 kW.
In ambito industriale raramente è possibile fare ricorso ad alimentatori, e di conseguenza a trasformatori, di tipo standard, poiché ogni applicazione richiede le proprie specifiche caratteristiche in termini di grandezze elettriche, di efficienza, di sicurezza, di robustezza, di dimensioni meccaniche, o altre variabili ancora.
Da una realtà così eterogenea è derivata la scelta di Sirio di dedicarsi alla progettazione dei trasformatori per convertitori, in modo tale da fornire dei componenti speciali, ma ottimizzati per la realizzazione su linea automatica: con questo approccio è possibile infatti soddisfare tutte le specifiche del cliente e arricchire il prodotto con l’elevato livello tecnologico maturato nel tempo dalla nostra azienda.

Da sempre questa filosofia è il punto di forza di Sirio, che conosce bene l’importanza di garantire un prodotto di qualità, su specifica del cliente, al costo di un componente da catalogo.

  • La scelta di materiali standard, come ad esempio i nuclei in ferrite e supporti plastici (rocchetti e scatole) permette di gestire una produzione just-in-time e di realizzare un’economia di scala.
  • L’attenta verifica della qualità delle materie prime rende possibile una straordinaria efficienza produttiva.
  • L’uso di un elevato livello di automazione per le diverse fasi produttive, dall’avvolgitura al montaggio, dalla resinatura al collaudo finale, garantisce una costruzione costante e stabile, caratteristica che per un componente induttivo risulta tanto più importante quanto più alta è la frequenza di funzionamento.
  • L’intero processo di resinatura sottovuoto, studiato e curato con particolare attenzione negli anni, consente di raggiungere elevate tensioni di lavoro in minime distanze fra gli avvolgimenti.
  • I controlli di processo intermedi permettono un costante monitoraggio e il collaudo finale dei prodotti al cento per cento garantisce un elevato livello della qualità della produzione.

Infine, la professionalità del personale tecnico e di produzione riesce a valorizzare al meglio il bagaglio tecnologico dell’azienda.
In questa sezione non saranno quindi riportati componenti standard. Partendo dalle specifiche del cliente, il nostro Ufficio Tecnico provvederà a suggerire la miglior soluzione per l’applicazione.

.